Pattinaggio Artistico su Rotelle

Competizioni di Pattinaggio Artistico su Rotelle

Le competizioni di pattinaggio artistico su rotelle e dunque su pista  si suddividono nelle specialità di libero e obbligatorio da eseguirsi in coppia, in gruppo o singolarmente; la prima specialità che abbiamo elencato riguarda una disciplina che così come accade per il pattinaggio sul ghiaccio prevede specifiche tipologie di salti, figure e trottole, di cui parleremo più avanti, scelte individualmente (pertanto l'atleta godrà della possibilità di scegliere liberamente il pezzo da esibire).

A differenza di quello libero, il programma obbligatorio prevede che ciascun pattinatore presenti alla giuria la stessa danza che sarà eseguita dagli altri pattinatori; anche qui l'esibizione è resa più vivace ma al contempo difficoltosa dall'inserimento di passi obbligatori.

Come già anticipato, tali esibizioni saranno proposte da atleti che gareggiano individualmente, in coppia (la coreografia sarà messa in atto da un uomo e una donna) oppure in gruppo (si tratta di un genere di competizione  meno diffusa rispetto alle suddette).

Si fa uso di pattini a rotelle detti quad sui quali si sono esibiti i maggiori campioni mondiali: tra i tanti italiani, ricordiamo quanti si sono distinti nel campo del pattinaggio artistico a rotelle per i primi record mondiali come Sandro Guerra, il pluricampione mondiale che dopo essere divenuto Campione del Mondo nella competizione internazione in Nuova Zelanda confermò la sua classe nelle successive competizioni ottenendo altri sei titoli mondiali e oltre dieci titoli europei.

Questo è solo un esempio dei tanti altri atleti che si sono contraddistinti per l'ottima capacità di esecuzione, tecnica, forza e per il loro stile.